Vietnam – Itinerario da sud a nord in 2 settimane

Vietnam – Itinerario da sud a nord in 2 settimane

Il Vietnam è senza dubbio una meta affascinante nel sud-est asiatico. Ricco di storia e con paesaggi naturali mozzafiato, grandi città e cittadine pittoresche. In questo post vi mostrerò come ho organizzato il mio itinerario per 2 settimane di viaggio in Vietnam.

Per sfruttare al meglio il poco tempo a disposizione abbiamo cercato un volo diretto che ci permettesse di atterrare a sud del paese e ripartire dal nord, o viceversa. Abbiamo quindi prenotato l’andata per Ho Chi Minh City e il ritorno da Hanoi. Vi consiglio questa soluzione perché vi eviterà un ulteriore volo interno per spostarvi nuovamente per tutta la lunghezza del paese.

Itinerario di due settimane in Vietnam

Il nostro è un itinerario di 15 giorni esatti. Siamo atterrate alle 7 di mattina e ripartite con un volo notturno alle 23. Ecco il nostro itinerario in breve:

  1. giorno: Ho Chi Minh City
  2. giorno: Mekong Delta
  3. giorno: Mekong Delta → HCMC
  4. giorno: Ho Chi Minh City e Cu Chi Tunnels
  5. giorno: Ho Chi Minh City → Da Nang → Hoi An
  6. giorno: Hoi An
  7. giorno: Hoi An → Hue
  8. giorno: Hue
  9. giorno: Hue → Hanoi
  10. giorno: Hanoi → Sapa
  11. giorno: Sapa
  12. giorno: Sapa → Hanoi
  13. giorno: Hanoi → Cat Ba
  14. giorno: Cat Ba e Ha Long Bay
  15. giorno: Cat Ba → Hanoi
Itinerario di due settimane da sud a nord in Vietnam

Ho Chi Minh City

Il nostro viaggio inizia a Ho Chi Minh City (HCMC). Questa città è la più popolosa del Vietnam ed è stata la capitale del Vietnam del Sud tra il 1955 e il 1975, allora chiamata Saigon. Prese il suo nome attuale dopo la sua caduta, in onore del Presidente Ho Chi Minh. Oltre ad esplorare la città a piedi abbiamo dedicato una giornata interna all’escursione fai da te ai Cu Chi Tunnels, una rete di gallerie sotterranee utilizzate dai Vietcong durante la guerra.

A Ho Chi Minh City abbiamo pernottato in due hotel diversi. Il primo è stato l’Acacia Hotel Saigon e il secondo il Saigon Inn. Le nostre camere erano abbastanza piccole ma per il poco tempo che vi abbiamo trascorso andavano benissimo. Entrambi si trovano in una posizione comoda e centrale.

Per più informazioni riguardo HCMC e i Cu Chi Tunnels leggete gli articoli:

Foto dei palazzi di Ho Chi Minh City.

Mekong Delta

Il Delta del fiume Mekong è una tappa imperdibile se vi trovate a HCMC. Con i suoi 4.500 km, il Mekong è il decimo fiume più lungo del mondo. È famoso per i mercati galleggianti che si svolgono sulle sue acque: una distesa di barche colorate che vendono le loro mercanzie. Per visitare questa zona abbiamo deciso di affidarci ad una piccola agenzia locale che ha organizzato una gita di due giorni.

Nell’articolo I mercati galleggianti del Mekong Delta vi mostro il nostro tour organizzato.

Foto dei mercati galleggianti del Delta del Mekong, Vietnam.

Hoi An

Hoi An è una pittoresca cittadina nel Vietnam centrale, conosciuta per le sue caratteristiche vecchie case, le mura gialle e le viuzze che la sera si illuminano di lanterne colorate. È anche famosa per le sue sartorie e i negozietti di artigianato locale. Noi abbiamo esplorato anche i suoi dintorni in bicicletta e ci è piaciuto tantissimo!

Abbiamo raggiunto Hoi An con un volo interno economico che ci ha portate da Ho Chi Minh City a Da Nang. Dall’aeroporto fino al centro di Hoi An ci sono circa 30 km da percorrere in macchina. Il nostro transfer è stato organizzato dal nostro hotel. Abbiamo alloggiato al Leaf Homestay, un po’ fuori dal centro ma con le biciclette da noleggiare gratuite, quindi molto comodo. La proprietaria è molto premurosa, anche se non parla molto bene l’inglese, e le camere sono carine.

Vi parlo di questa splendida cittadina nel post Hoi An: tra lanterne e muri gialli.

Foto delle lanterne illuminate di Hoi An, Vietnam.

Hue

Hue è una città storica ed è l’antica capitale del Vietnam. Vi si può visitare l’antica cittadella, un complesso fortificato che comprende anche la Città imperiale e la Città Proibita di porpora, monumenti protetti dall’UNESCO per la loro importanza storica. A Hue abbiamo pernottato al Jade Hotel. Non si trova propriamente in centro ma non è nemmeno lontanissimo a piedi. La nostra camera aveva due finestrone ed era abbastanza spaziosa.

Nel post Cosa fare a Hue – Città imperiale e Pagoda Thien Mu vi porto con me nell’antica capitale del Vietnam.

Non essendoci molte altre opzioni favorevoli per noi, abbiamo scelto di raggiungere Hue con una macchina privata. Anche se abbastanza costoso (circa 43 €), il giro è carino. Abbiamo fatto uno stop a Murble Mountains, delle colline di marmo e calcare con diverse caverne, tunnel e templi. un luogo affascinante che vi consiglio di visitare se siete di strada.

Foto di una porta decorata della cittadella di Hue, Vietnam.

Hanoi

La capitale del Vietnam, Hanoi, è la seconda città più popolosa del paese. Si nota l’influenza francese, che modernizzarono la città costruendo chiese, edifici governativi e larghi viali alberati. Bellissima da esplorare a piedi, Hanoi è ricca di attrazioni e cosa da fare e vedere.

Per arrivare ad Hanoi abbiamo preso un volo interno ed economico da Hue. Abbiamo scelto di alloggiare all’Hanoi Friends Inn & Travels. Lo staff è molto cordiale e disponibile e la nostra camera spaziosissima. Da qui si possono prenotare autobus ed escursioni, noi abbiamo optato per gli autobus. Hanoi è stata infatti la nostra base per raggiungere Sapa e Cat Ba in autobus.

Trovate più informazioni su Hanoi cliccando qui: Come spostarsi, dove dormire e cosa visitare ad Hanoi.

Foto del binario del treno nel centro di Hanoi.

Sapa

Sapa, nel nord del Vietnam e al confine con la Cina, è un distretto conosciuto per la bellezza dei suoi paesaggi terrazzati da risaie. Per calarci nella realtà di Sapa abbiamo deciso di affidarci a delle donne locali per farci da guida e fare l’esperienza di un homestay. Dopo il nostro arrivo delle donne locali Hmong, il gruppo etnico locale, ci hanno offerto esattamente quello che stavamo cercando e abbiamo così trascorso due giornate con loro facendo trekking per raggiungere il loro villaggio e partecipando un po’ alla vita locale.

Abbiamo raggiunto Sapa con un autobus notturno. Siamo rimaste soddisfatte: è abbastanza comodo e si riesce a dormire. Ricordatevi di portarvi dei tappi per le orecchie e dei vestiti pesanti sull’autobus, perché tengono la temperatura al minimo.

Trovate più informazioni su come raggiungere Sapa e la nostra esperienza trekking con homestay in questi articoli:

Foto dei terrazzamenti di Sapa, Vietnam.

Cat Ba Island e Ha Long Bay

Ha Long Bay è una tappa imperdibile in un viaggio in Vietnam.Patrimonio dell’UNESCO dal 1994, la baia è famosa per le oltre 2000 isole calcaree e le sue grotte carsiche che la rendono unicamente bella. Cat Ba Island è la più grande tra tutte le isole della baia ed è una perfetta base per esplorare la Baia di Ha Long, soprattutto se non volete fare la classica crociera. Abbiamo così trascorso del tempo nell’isola e godendoci il paesaggio degli isolotti dall’altura di Cannon Fort ma anche fatto un’escursione in una piccola barca nella baia, godendoci in solitudine e tranquillità lo spettacolare scenario di una delle baie più famose del mondo.

Per raggiungere Cat Ba abbiamo prenotato un transfer al nostro hotel di Hanoi. Abbiamo preso un autobus fino a Hai Phong, una specie di traghetto fino a Cat Ba Island e da lì un altro autobus per la città di Cat Ba. Qui abbiamo prenotato un’economica camera al Bay View Hotel un paio di giorni prima del nostro arrivo. L’hotel è centrale e comodo, di fronte al lungomare.

Vi racconto meglio di Cat Ba Island e la Baia di Ha Long nei seguenti post:

Foto del paesaggio di Ha Long Bay.

Che ne pensate del nostro itinerario in Vietnam? Qual è il posto che vi piacerebbe visitare assolutamente, o il vostro preferito se ci siete già stati?

Se state cercando informazioni per organizzare il vostro itinerario in Vietnam potreste trovare interessante l’articolo Cose utili da sapere prima di partire per un viaggio in Vietnam.

Vietnam - Itinerario da sud a nord in 2 settimane


2 thoughts on “Vietnam – Itinerario da sud a nord in 2 settimane”

  • Ciao molto bello il vostro giro ,io partirei a febbraio da sola mi chiedevo se ci sono problemi per farmi comprendere da i locali r se avete fatto un pochino di mare.
    Grazie per un riscontro.

    • Ciao Ottavia, grazie per il commento! Noi non abbiamo avuto molti problemi, in qualche modo si fa. Un trucco utile è avere sempre un foglio di carta e una penna a portata di mano, così da poter scrivere i nomi dei posti dove vuoi andare, per essere sicura che capiscano (dato che la nostra pronuncia in vietnamita lascia a desiderare), oppure mostrarli sulla guida. Se prenoti tour da agenzie locali, in inglese non sarà un problema.
      Per quanto riguarda il mare, noi abbiamo fatto solo una mezza giornata in spiaggia a Cat Ba. Il nostro itinerario in Vietnam è stato piuttosto movimentato 🙂
      Nella categoria “Vietnam” trovi altri spunti e consigli, spero ti possano essere utili!
      Cari saluti, Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *