Cu Chi Tunnels con autobus pubblico

Cu Chi Tunnels con autobus pubblico

Forse avete già sentito parlare dei Cu Chi Tunnels. Se vi trovate ad Ho Chi Minh City e avete una giornata libera o non ancora pianificata, vi consiglio di visitarli.

Come fare? In questo post vi mostrerò come raggiungerli con l’autobus pubblico.

Breve storia dei Cu Chi Tunnels

I Cu Chi Tunnels sono un sistema di tunnel sotterranei usati negli anni ’40 dai Viet Minh contro i francesi, ma sono diventati famosi per il loro importante ruolo nella guerra tra i Viet Cong e le forze del Vietnam del Sud e degli Stati Uniti, durante la Guerra del Vietnam (1955-1975). Il loro scopo era quello di mantenere la guerra di sfinimento contro l’esercito statunitense e compiere azioni di sabotaggio. Venivano anche usati come nascondiglio, vie di comunicazione e rifornimento, depositi alimentari e di armi, ospedali e alloggi. Le estreme condizioni di vita all’interno dei tunnel, come scarsità di cibo e acqua, l’altissima diffusione di malaria e parassiti intestinali presero il nome di “Black Echo”. Parte dei tunnel fu distrutta da dei bombardamenti a partire dal 1968, dopo che i bombardamenti nel Nord del Vietnam furono interrotti e la disponibilità aerea fu usata per operare nel Sud.
I tunnel si trovano a circa 25 km da HCMC e hanno un’estensione pari a 220 km, raggiungendo perfino il confine con la Cambogia, e sono oggi un’attrazione per molti turisti.

I due siti per visitare i tunnel

C’è una cosa da sapere prima di organizzare la propria giornata per i Cu Chi Tunnels: non c’è un solo sito dove poterli visitare, bensì due:

  • Benh Dinh: Costruito appositamente per i turisti, i tunnel sono stati allargati per permettere agli occidentali di entrarci con più facilità. Non essendoci stata non posso dirvi come sia l’ambiente lì.
  • Benh Duoc: Qui troverete i tunnel originali e soprattutto molti meno turisti. A Benh Duoc non ci sono solo i tunnel, ma anche una pagoda, un tempio con un bel giardino e un monumento in memoria dei caduti di guerra, molto belli da visitare. C’è anche un ristorante in riva al fiume, dove è possibile pranzare.
    Per andare ai tunnel verrete guidati in un sentiero fino a una casetta dove viene mostrato un filmatino sulla storia dei tunnel. Poi si segue un percorso dove verranno spiegate le varie tecniche di sopravvivenza e la vita dei soldati. Si può scendere e provare un pezzetto di tunnel, prima 6, poi 10 e alla fine 30 metri di lunghezza. Questi ultimi sono stati davvero faticosi e ne siamo usciti estremamente sudati, date le temperature, e con le gambe a pezzi. Alla fine del giro viene offerta della tapioca, alimento tipico dei soldati.

Come raggiungere e visitare i Cu Chi Tunnels in maniera autonoma ed economica

Ovviamente potete comodamente prenotare una giornata ai tunnel tramite una delle migliaia agenzie turistiche della città o direttamente dal vostro hotel. Prenotando un tour però, verrete condotti ai tunnel turistici di Ben Dinh. C’è un modo però molto più genuino di raggiungere e visitare i veri tunnel, senza dover ricorrere a spese extra. Ecco come ho fatto io:

Siamo partite a piedi da nostro hotel a Pham Ngu Lao e abbiamo chiesto informazioni per raggiungere la stazione degli autobus. Bisogna prendere due autobus. In entrambi i casi vi basterà chiedere informazioni in stazione e vi indicheranno il vostro autobus, una volta saliti basterà sedersi e vi faranno il biglietto loro venendo al vostro posto:

  • Numero 13: Direzione Cu Chi. Questo primo autobus impiega circa un’ora e mezza e la tratta è in città, la stazione di Cu Chi è un rande piazzale pieno di autobus. Probabilmente è qui che si trova il sito turistico, ma a noi non interessa. Noi cerchiamo, fino a trovare il prossimo autobus…
  • Numero 79: Direzione Dau Tieng. Queste autobus attraversa un paesaggio rurale, la strada più stretta, affiancata da case povere e malandate, a volte qualche villetta, negozietti e tanti campi incolti, palme, distese d’acqua… Non molto traffico, un viaggio interessante. Dopo circa 45 minuti si arriva a destinazione: Benh Duoc.

Al ritorno siamo rimaste bloccate nel traffico perché era l’ora di punta, ma credo che sarebbe successo anche prenotando un tour privato, a meno che non fosse di mezza giornata, in quel caso sarebbe stata una visita veloce, mentre noi ce la siamo presa comoda.
Per me rimanere bloccati tra 1000 motorini è stata una della situazioni più divertenti che abbia mai vissuto. Scena tipica per le grandi città asiatiche. That’s how it looks like:

Cosa ho speso per questa fantastica giornata ai Tunnel? Ecco un piccolo ridicolo resoconto:

Autobus:  26.000 VDN  =  1,04 €
Entrata tunnels:  90.000 VDN  =  3,60 €
Pranzo:  77.000 VDN  =  3,08 €
TOT:  193.000 VDN  =  7,72 €

Spero che questo post vi sia piaciuto e soprattutto di avervi potuto aiutare ad organizzare la vostra giornata ai Cu Chi Tunnels 🙂

Se il post ti è piaciuto:


2 thoughts on “Cu Chi Tunnels con autobus pubblico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *