Cape Corse in un giorno

Cape Corse in un giorno

Cape Corse è la penisoletta a nord della Corsica ed è stata la prima tappa del nostro Road trip in Corsica di 2 settimane. Ha una lunghezza di 40 km e solo 10-15 in larghezza. La abbiamo esplorata in macchina in un giorno, ma ci si potrebbero dedicare anche più giorni. Le strade sono strette e con molte curve, per questo bisogna calcolare più tempo per percorrere anche brevi distanze, inoltre vi fermerete spesso per ammirare il paesaggio e fare fotografie.

Se siete interessati al trekking a Cape Corse, potete percorrere il Sentiero dei Doganieri. Questo percorso di 26 km parte da Macinaggio e arriva a Centuri. Da quello che ho letto è abbastanza facile e con bellissimi scorci panoramici, in quanto percorre tutta la costa settentrionale della penisoletta. Se avete più giorni a disposizione potete optare per una vera esplorazione e attraversare Cape Corse da nord a sud, percorrendo la catena montuosa che si estende in tutta la sua lunghezza, la Serra.

Foto di una strada costiera a Cape Corse, Corsica.

In questo post trovate le tappe del nostro itinerario di un giorno a Cape Corse:

Erbalunga

La nostra prima tappa è stata Erbalunga, un piccolo paese a circa 10 km da Bastia. Si deve essere guadagnato una certa fama perché è tappa fissa per chiunque visiti la penisola. Tutto ha un aspetto trasandato, ma è una particolarità che rende il posto vissuto. Lasciatevi guidare dalla curiosità, camminate tra le strette viuzze, andate al porto e sotto alla torre genovese. Erbalunga offre molti soggetti fotografici interessanti e mi è piaciuta particolarmente.

Macinaggio

Macinaggio è un po’ più grande degli altri centri abitati di Cape Corse ma non lo ho trovato particolarmente interessante. Al porto ci sono tanti ristorantini, dove poter gustare del buon pesce. Non essendo particolarmente carino, abbiamo fatto una breve passeggiata tra le sue case per poi dirigerci verso la spiaggia e attraversarla, fino a raggiungere la Punta di à Coscia, un poco rialzata e con un’ottima vista sul paese e i suoi dintorni.

Foto di Macinaggio visto dalla Punta di à Coscia.
Macinaggio visto dalla Punta di à Coscia.

Mulino Mattei

Il Mulino Mattei è un vecchio mulino a vento che sorge sul Col de la Serra (ca. 360 m), sulla strada tra Botticella e Port de Centuri. È un punto panoramico facilmente raggiungibile. A lato della strada c’è un parcheggio sassoso e da lì si prosegue a piedi per raggiungere la piattaforma dove sorge l’ex mulino. Da qua si gode di una bellissima vista su Port de Centuri e sulla costa Cape Corse. Saremmo scesi volentieri al piccolo paesino, ma anche se sembra vicino, ci vuole comunque il suo tempo per andarci, quindi abbiamo rinunciato. È però sicuramente un posto degno di uno stop, che molti includono nel loro itinerario a Cape Corse.

Foto del panorama dal Moulin Mattei a Cape Corse, Corsica.
Il panorama dal Moulin Mattei.

Spiagge nere nei dintorni di Nonza

Nonza è famosa per la sua spiaggia nera, ma non è l’unica. Nei dintorni infatti se ne trovano altre, e noi ci siamo fermati a riposare sulla riva di una di queste spiagge ciottolose nere. In tutto il viaggio in Corsica, abbiamo visto spiagge di questo colore solo qui e ci sarebbe piaciuto poterci fermare di più. I ciottoli di questa spiaggia a dire il vero non sono solo neri, alcuni sono verde, grigio o rosso scuro. Il perché di questo colore? La “colpa” è di un vecchio impianto di estrazione di amianto a Canari, un paese a circa 15 km da qui. Questa pietra scura, estratta insieme all’amianto, non aveva nessun valore e veniva gettata in mare. La corrente la trasportarono fino a Nonza e dintorni, formando queste spiagge artificiali.

Fotografia di una spiaggia nera a Capo Corso, Corsica.
Il contrasto di una spiaggia nera…

Durante il nostro giro di Cape Corse ci siamo imbattuti in molte tombe solitarie. All’inizio ci siamo chiesti se fossero delle chiesette, perché a volte le loro dimensioni non sono da poco. Poi le abbiamo osservate da più vicino e abbiamo visto i cognomi delle famiglie e abbiamo capito che si trattava di cappelle funerarie. Queste tombe monumentali, a volte con degli ingressi elaborati e circondate da cipressi punteggiano spesso il paesaggio di Cape Corse e vi accompagneranno lungo la strada che percorrete.

Foto di una tomba a Cape Corse, Corsica.
Paesaggio con una tomba bianca a Cape Corse.

Cape Corse è una zona particolare della Corsica, come un’isola all’interno dell’isola. Isolato dal resto della Corsica, poco popolato, distante dalle strade più scorrevoli, con paesini incastonati tra i suoi monti, che talvolta superano i 1.000 m. Ci è piaciuto molto esplorarlo e calarci in una realtà diversa dal resto dell’isola, che sarebbe stata altrimenti difficile da immmaginare…

Se il post ti è piaciuto:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *