Vacanza sull’Isola di Rab – La Penisola di Lopar

Vacanza sull’Isola di Rab – La Penisola di Lopar

Una meta indubbiamente attraente per una vacanza in Croazia è l’Isola di Rab, in italiano Arbe. Ha tutto il fascino di un’isola mediterranea e si distingue da tante isole croate per le splendide spiagge di sabbia che offre ai suoi visitatori. Noi ci abbiamo trascorso qualche giorno e vi abbiamo trovato baie incantevoli con acqua cristallina e paesaggi mozzafiato.

L’Isola di Rab è lunga circa 22 km e larga quasi 8. Ha un’area totale di circa 90 km2. Nonostante non sia molto grande è molto amata dai turisti, e per buoni motivi. La bellezza della sua natura e dei paesaggi sono sicuramente degni di una visita.

In questo post vi porto con noi a esplorare la Penisola di Lopar e le sue spiagge, nel nord dell’Isola di Rab, e a visitare l’omonima cittadina di Rab.

Come raggiungere l’Isola di Rab

L’isola di Rab si può raggiungere facilmente in traghetto sia dall’Isola di Krk che dalla terraferma con due linee:

  • Lopar – Valbiska. Questo traghetto collega l’Isola di Krk con Lopar, nel nord dell’Isola di Rab. Il tempo di traversata è di 80 minuti e ci sono solo poche traversate al giorno.
  • Misnjak – Stinica. Il sud dell’Isola di Rab invece collega Misnjak direttamente con la Croazia continentale. Questa traversata dura soli 20 minuti e la frequenza è molto elevata, quindi troverete traghetti a quasi ogni ora.
Foto del porto di Misnjak nell'Isola di Rab, Croazia.

Dove dormire e cosa fare nella Penisola di Lopar- Isola di Rab

Per la nostra permanenza nell’Isola di Rab abbiamo scelto il San Marino Camping Resort di Lopar. Dopo aver raggiunto Lopar in traghetto lo si raggiunge in soli 5 minuti di macchina. La distanza dal porto di Misnjak è invece di circa 20 km.
Il campeggio non tra i più economici, ma è molto ben attrezzato e al suo interno si trovano diversi negozietti. Ottimo per famiglie, dato che vi si trovano aree giochi per bambini e programmi di animazione, oltre che un mini luna park serale. Se non viaggiate in camper o in tenda potrete optare per dei bungalows, alcuni piuttosto lussuosi. Inoltre il campeggio sorge direttamente sulla Rajska Plaža (Spiaggia Paradiso), una bellissima spiaggia sabbiosa dalle acque calde e calme, con una vista meravigliosa.

Noi ne abbiamo apprezzato particolarmente la posizione, ottima per raggiungere le diverse baie della Penisola di Lopar, che distano solo pochi chilometri dal campeggio. In questa cartina stilizzata potete farvi un’idea del posto:

Vacanza sull'Isola di Rab - La Penisola di Lopar

Come potete vedere c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Le baie sono perfette per essere raggiunte in bicicletta o in macchina (ma in bici è più bello). Dai cartelli informativi a bordo strada si può vedere quali stradine sono asfaltate e quali solo sterrate. Da notare che quelli sterrati a volte presentano sassi piuttosto grossi e quindi alcuni potrebbero preferire l’asfalto. L’ultimo tratto fino alla spiaggia è comunque da fare a piedi, il che rende ogni spiaggia una sorpresa da scoprire lentamente. Camminando un po’ si riesce a trovare sempre un posticino solitario, noi non abbiamo mai trovato posti affollati (la maggior parte delle persone preferisce la comodità della Rajska Plaža) e siamo stati un po’ dappertutto.

Le baie si caratterizzano da fondali sabbiosi e poco profondi e grazie a questo fatto l’acqua si scalda più velocemente. Nell’interno della baia il livello dell’acqua è davvero basso e ci si può sedere o camminare con solo mezza gamba immersa. Sono quindi perfette per i bambini o per giocare. Numerose sono le barche che attraccano , punteggiando l’orizzonte mentre vanno e vengono.

Ultima nota: alcune di queste spiagge sono per nudisti. Nelle spiagge Sahara e Ciganka è permesso, mentre la spiaggia Stolac è esclusivamente per nudisti.

Non solo mare! Nell’isola sono presenti più di 30 siti archeologici risalenti dalla preistoria all’inizio del XX secolo. Ci sono tre percorsi didattici nati grazie al progetto Rab Archaeological (T)races, che ha realizzato un museo a cielo aperto che sfrutta pannelli informativi e una app per guidare i visitatori. Uno di questi percorsi si trova proprio a nell’area di Lopar, le altre in quelle di Kampor e Supetarska Draga. Più informazioni nel sito ufficiale Rab Archaeological Traces.

Noi abbiamo percorso un pezzetto del percorso Frux, partendo dal campeggio e arrivando sopra il colle che sovrasta la baia, così da avere una vista panoramica sulla baia della Rajska Plaža.

Percorso del Rab Archaeological (T)races nella penisola di Lopar, Isola di Rab.

Una visita alla cittadina di Rab

Rab è l’omonimo capoluogo dell’Isola di Rab e ha circa 10.000 abitanti. La cittadina dista circa 12 km dal campeggio ed è quindi quasi obbligatorio dedicarle un pomeriggio per una visita. La si può raggiungere anche in bicicletta.

Il centro storico di Rab è racchiuso da antiche mura in una stretta penisola. Da tutte le mura della città si ha una splendida vista sul mare e la sera, quando le luci si accendono e i colori del crepuscolo fanno capolino, Rab diventa molto romantica. La nostra visita è stata molto semplice, abbiamo girovagato per le sue viuzze pittoresche e ci siamo goduti l’atmosfera rilassante che aveva da offrire, ammirando la sua architettura.

Rab è famosa per i suoi ben quattro campanili, simbolo della città, tre in stile romanico ed uno in stile barocco. Il primo sul quale ci si imbatte è quello della — ormai in rovina — chiesa di S. Giovanni Evangelista. Il secondo è quello della la chiesa di S. Giustina, costruito nella seconda metà del 1500. Oggi ospita un museo di arte sacra. Subito dopo ecco la Piazza della Libertà. Al suo centro si trova un leccio, piantato nel 1921 come simbolo di liberazione dall’occupazione italiana. Il terzo campanile appartiene al monastero di S. Andrea, il più vecchio dei quattro. L’ultimo, il campanile della cattedrale dell’Assunzione di Maria Vergine, è aperto al pubblico e si può salire per ammirare Rab dall’alto.

Curiosità: Fu un tagliapietre originario di Rab, Marino, a fondare la Repubblica di San Marino nel 301 d.C. (ed ecco spiegato il nome del campeggio).

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e vi abbia fatto conoscere almeno un poco questa bellissima isola in Croazia!

Vacanza sull'Isola di Rab - La Penisola di Lopar


1 thought on “Vacanza sull’Isola di Rab – La Penisola di Lopar”

  • Questa è una delle poche isole che non ho visto in Croazia: ci sono stata in barca ed ho scelto un itinerario diverso, pur passando da Krk.. La Croazia è stata una rivelazione e le sue isole, dalla Dalmazia alle Isole Incoronate sono state una vera rivelazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *