2 itinerari in bicicletta nei dintorni di Palma di Maiorca

2 itinerari in bicicletta nei dintorni di Palma di Maiorca

Se cercate un posto diverso dove andare in bicicletta, facilmente raggiungibile e abbastanza economico, l’isola di Maiorca fa al caso vostro. Qui si possono alternare itinerari in strade asfaltate con bici da corsa a dei trail su strade sterrate in mountain bike. Non importa quale sia il vostro stile, l’isola è un paradiso per il cicloturismo.

Dove andare in bici a Maiorca?   Leggete questo post per saperne di più sul noleggio di bici a Palma di Maiorca e scoprire due bellissimi itinerari in mountain bike nella parte ovest dell’isola di Maiorca.

Noleggiare una bicicletta a Palma di Maiorca

I noleggi di biciclette a Palma di Maiorca sono ovunque e molti hanno anche un bel sito internet, dove potete prenotare la vostra bici in anticipo. In base a quando andrete a Maiorca vi consiglio di scegliere questa opzione e noleggiare in anticipo, specialmente se la bici vi serve per qualche giorno di fila.

La maggior parte dei noleggi sono specializzati in biciclette da corsa, in quanto è il tipo di bici prediletto dai molti ciclisti che scorrazzano per l’isola. Se preferite una mountain bike o una bici elettrica (come nel nostro caso), la scelta si riduce un po’.

I costi variano dalla bicicletta che volete: in genere i prezzi per una mountain bike base siamo sui 15-20 € al giorno, che diventano 30-35 € al giorno se si sceglie una elettrica o bi-ammortizzata. Anche le bici da corsa costano sui 30 € al giorno. In ogni caso assicuratevi di avere anche casco e catena inclusi.

Molti noleggi offrono delle combo con determinati hotel, per cui controllate il sito per vedere se potete sfruttare l’offerta. Inoltre tanti noleggi consegnano anche le bici a domicilio direttamente in hotel a fronte di un costo addizionale.

Le nostre bici appena noleggiate che si riposano godendosi il panorama.

2 giri in bici vicino a Palma di Maiorca

Per entrambi i nostri tour abbiamo scelto come partenza la piccola Santa Ponça. Noi abbiamo scelto questa baia come partenza per i nostri giri, perché gli hotel qui costano molto meno che a Palma di Maiorca. Dato che a Santa Ponça non ci sono tanti noleggi di biciclette, noi le abbiamo prese a Palma di Maiorca e abbiamo combinato il noleggio con un giro della città. Se vi interessa, date un’occhiata al post Itinerario di un giorno a Palma di Maiorca. Un primo breve itinerario potrebbe essere proprio per questo, la strada che porta da Palma fino a Santa Ponça.

Entrambi i nostri itinerari si snodano tra i paesaggi nel sud della Sierra de Tramontana, ovvero la fascia montuosa nella costa nord dell’isola. La particolarità di questa zona sono i terrazzamenti, costruiti nel periodo feudale per poter sfruttare al meglio il territorio con poche risorse idriche. Nel 2011 quest’area paesaggistica e culturale si è guadagnata il titolo di Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. È proprio grazie alle caratteristiche naturali e culturali di questo territorio che abbiamo trovato molto piacevole esplorarlo in bicicletta, lasciandoci del tempo per apprezzarlo appieno.

In seguito vi mostriamo i nostri itinerari in bicicletta nella Sierra de Tramontana vicino a Palma di Maiorca.

Itinerario #1: Santa Ponça – es Capdellà – Galilea – Puigpunyent – Calvià – Santa Ponça

  • Terreno: Asfaltato
  • Lunghezza: 45 km
  • Dislivello: 745 m

Partendo da Santa Ponça, è necessario pedalare qualche kilometro per allontanarsi dal paese, superando l’area industriale. Dalla rotonda alla fine della zona commerciale si imbocca una tranquilla strada di campagna, che, attraverso boschi e cascine circondate da limoneti, porta fino al borghetto di es Capdellà. Da qui si procede in direzione Galilea, prima su una strada che attraversa la campagna, poi inerpicandosi su una bellissima strada a tornati nel bosco, con qualche punto panoramico da cui si può vedere il mare in lontananza.

Vista su Galilea e dei terrazzamenti.

Galilea, con i sui 450 m di quota, è il punto più alto del giro. La chiesa offre un punto rialzato da cui si scorge l’intero paese sparpagliato sulle molte colline, alcune panchine per riposarsi e un paio di bar molto amati dai ciclisti. Da Galilea si scende per un altrettanto tortuosa strada fino a Puigpunyent, e poi successivamente per una valle fino all’incrocio con la Ma-1016. A questo punto ci si avvia sulla strada del ritorno, lungo quest’ultima. Questa strada porta a Calvià ancora una volta attraverso una idilliaca campagna. Dopo Calvià ci si ricongiunge con la strada già fatta e si torna a Santa Ponça.

L’imponente chiesa di Calvià.

Itinerario #2: Santa Ponça – es Capdellà – Estellencs – Banyalbufar – Valldemossa – Palma di Maiorca

  • Terreno: Asfaltato
  • Lunghezza: 75 km
  • Dislivello: 1.490 m

Come per il primo itinerario ci si allontana da Santa Ponça attraverso l’area industriale e dalla rotonda si risale per una tranquilla strada di campagna fino a es Capdellà. Dal paese si prosegue dritti (non deviando ne a destra ne a sinistra, attenzione che si sono più strade che proseguono da qui) in direzione di Andratx, su una strada che sale sul fianco di un colle per poi scollinare prima con delle ampie cure in una conca e poi per una serie di tornanti. Da Andratx si sale poi su un ampia vallata panoramica fino al coll de sa Gramola (a circa 350 m). Da questo punto si passa sull’altro versante della Sierra de Tramontana, che è molto più selvaggio, impervio e scarsamente popolato.

l’impervio paesaggio costiero della Sierra de Tramontana.

Il percorso prosegue in discesa per qualche kilometro, fino ad una galleria, e poi prosegue con affascinanti panorami vista mare e un alternarsi di salite e discese che possono creare problemi ai meno allenati. La presenza umana è tradita solo dai pochi muretti a secco che dividono le proprietà. Estellencs è un carinissimo borghetto in cui le pietre che lastricano gli stetti vicoli si confondono con le pietre delle case, tutte addossate le une alle altre. Merita sicuramente almeno una breve visita a piedi.

Tra le strette stradine di Estellencs.

Da Estellencs la strada continua fino al simile Banyalbufar, per poi salire con alcuni tornanti fino al bivio di Cap des Bosquet, dove si imbocca la strada per Valldemossa. La strada che sale a Valldemossa è senza dubbio la parte più bella di questo itinerario: ci si ritrova su una stradina che sale a tornanti fino al punto più alto del giro (circa 520 m), circondati da un fitto bosco mediterraneo pullulante di caprette e con vista su Palma di Maiorca. Valldemossa ospita un famoso monastero e dei bei caffè dove poter fare una pausa. Vi consigliamo di fermarvi a vistare la pittoresca Valldemossa, famosa per il suo ex monastero certosino. Se fate una pausa, provate una coca de patatas, un panino morbidissimo e leggero fatto con le patate e ricoperto da zucchero a velo. Il dolce è tipico dell’isola, ma specialmente di questo borgo. Dal paese si scende poi per una valle fino a giungere in pianura. La strada si immette in una statale piuttosto trafficata, per cui consigliamo di girare a destra appena dopo l’università e percorrere le strade di campagna molto più tranquille che portano fino in città. L’itinerario si conclude in centro a Palma de Mallorca.

Vista su Valldemossa e il monastero.

Questi sono stati i due nostri itinerari in bicicletta nei dintorni di Palma di Maiorca. Che ve ne pare? Se siete amanti della bicicletta e avete trovato questo post utile, fatemelo sapere in un commento qui sotto!

Se il post ti è piaciuto:


3 thoughts on “2 itinerari in bicicletta nei dintorni di Palma di Maiorca”

Rispondi a Maria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *