La formosa penisola di Premantura

La formosa penisola di Premantura

La vacanza estiva di quest’anno mi ha portato per la prima volta in Croazia, nell’estremità dell’Istria: la penisola di Premantura.

Se arrivate dal nord Italia ci arrivate facilmente da Trieste, una volta superato il confine basta proseguire lungo l’autostrada che costeggia la costa dell’Istria, seguendo le indicazioni per Pula. Dopo aver passato due giorni a Rovinj siamo arrivati a Premantura: un paesino con qualche centinaio di abitanti e devoto al turismo.

L’area sottostante è un parco naturale, una piccola e formosa penisola lunga circa 5 km, in croato Kap Kamenjak.
Il campeggio dove siamo stati (Arena Stupice) è molto comodo perché si trova proprio all’entrata del parco e a quattro passi dal centro della cittadina. Il campeggio è grande e c’è molta scelta per quanto riguarda le piazzole. Forse un piccolo lato negativo è che la pendenza non è stata spianata e si rischia di essere storti, cosa che per un camper è scomoda.

Il campeggio è inoltre un comodissimo punto di partenza per il mare. Le strade bianche che portano alle varie spiagge sono talmente polverose che la vegetazione che le affianca sembra fatta di gesso. La spiaggia è un alternarsi di sassi e scogli, anche loro bianchi e il fondale limpido è casa di un sacco di pesci, quindi portate la maschera. L’acqua azzurrissima…

Vi consiglio vivamente di portare la bici: in questo modo raggiungerete velocemente tutte le spiagge della penisola. A piedi è più scomodo, a meno che non vi accontentiate di quelle più vicine (sarebbe un peccato), mentre in macchina bisogna pagare un biglietto per l’ingresso e non si può arrivare ovunque. C’è anche un percorso lungo tutta la costa della penisola da fare in bici o a piedi. Ricordate che la strade sono piuttosto sassose…

Se vi serve un’alternativa al mare, due gite fattibili sono Pula e Medulin, entrambe raggiungibili in un’ora di bici.
Pula è una città portuale sulla costa dell’Istria, ex colonia romana e famosa per il suo anfiteatro. Il resto della città non ci è sembrato niente di speciale, turisticamente punta molto sulle sue origini romane ed è pieno di souvenir di finta pietra, però non è stato male.
Medulin è invece una cittadina di qualche migliaio di abitanti, piccolo centro turistico. Il centro ha molti locali e negozietti. Non è possibile passeggiare in centro senza essere chiamati da ogni negozio, che cerca in tutti i modi di farti entrare a comprare qualcosa.

La vacanza è stata davvero speciale. Se quello che amate sono coste rocciose, acqua azzurra e la libertà di scegliere ogni giorno una spiaggia diversa dove poter trascorrere la vostra giornata, la formosa penisola di Premantura è quello che fa per voi!

DSC04810_1

DSC04670_1

DSC04720_1

DSC04726

DSC04905

Se il post ti è piaciuto:


2 thoughts on “La formosa penisola di Premantura”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *