9^ TAPPA: Nájera ➜ Santo Domingo de la Calzada

5 agosto 2015

Sveglia e partenza alle 7 insieme agli altri. Dopo una dolce salita iniziale la strada sterrata si estende tra enormi campi gialli e collinette. Anche oggi, giallo e azzurro. Le curve lasciano posto a dei lunghi e noiosi rettilinei che attraversano i campi sotto il sole cocente. Anche oggi, sassi e calore. L’assenza di alberi e ombra lungo la strada accentua questa continuità, anche oggi.

IMG_20150805_112807

Siamo passati attraverso un paio di paesini, Azofra e Cirueña, che hanno spezzato un poco la monotonia. Chiacchierando con gli altri italiani non ci siamo resi conto dei km che ci lasciavamo alle spalle molto velocemente. A mezzogiorno eravamo già a Santo Domingo de la Calzada, una bella cittadina con un centro pedonale vecchio e molto accogliente, tutto fatto di mattoni e con le viuzze strette e una bella chiesa. La ricerca dell’albergue non è durata tanto  una volta arrivati abbiamo lasciato le scarpe in una stanzino puzzolente e siamo andati a fare i letti e rinfrescarci.

La cosa speciale di oggi è stata rivedere Leti, una ragazza spagnola che avevo conosciuto durante il mio anno da ragazza alla pari originaria di Vitoria Gasteiz. É venuta a prenderci in macchina perché eravamo invitati a pranzo a casa sua, dove abbiamo conosciuto la sua famiglia e potuto gustare un tipico pasto spagnolo. Finalmente abbiamo mangiato una paella fatta in casa, seguita da un’originale tortilla alla patate e molte altre prelibatezze. La sua famiglia è stata gentilissima con noi, oltre che molto simpatica. Ci è piaciuto molto sbirciare per qualche ora le usanze di una famiglia spagnola e provare a comunicare in spagnolo e dialetto.
Dopo siamo andati in centro, dove era in corso una festa. Insieme a Leti e sua sorella abbiamo guardato la sfilata, composta da diversi gruppi della città (non ho ben capito con quale criterio) con dei costumi tipici della città, simili tra di loro ma di colori diversi. Ognuno era guidato da un furgone variopinto che distribuiva birra e adesivi, con musica a tutto volume. Alcuni avevano anche una piccola banda e avanzavano ballando e scatenandosi a più non posso. E’ stata una bella esperienza e molto divertente, per una seconda volta ho avuto la prova che gli spagnoli sanno davvero divertirsi. Vitoria ci ha fatto una bella impressione, con molti parchi e begli edifici bianchi e imponenti. Il commento di Francesco è stato: “Si vede subito che l’economia gira rispetto ad altre città”.

Alle 22 eravamo di nuovo all’albergue, dopo una giornata intensa, fatta di 21 km di chiacchiere e sole, 70 km sfrecciando in autostrada e due ore nella folla e musica assordante. Stanchi, ci assopiamo velocemente, anche oggi in un affollato dormitorio.

[map]42.41499,-2.73418 42.41496,-2.73389 42.41459,-2.73399 42.41464,-2.73441 42.41457,-2.73484 42.41496,-2.73495 42.41532,-2.73514 42.41577,-2.73577 42.41576,-2.73631 42.41596,-2.73759 42.41554,-2.73861 42.41545,-2.73957 42.41456,-2.74102 42.41406,-2.74256 42.41404,-2.74309 42.41426,-2.74344 42.41452,-2.7454 42.41447,-2.74579 42.41531,-2.74811 42.41571,-2.75079 42.41646,-2.75186 42.41612,-2.75469 42.41604,-2.75911 42.41794,-2.77053 42.42035,-2.78169 42.42073,-2.78872 42.42282,-2.79551 42.42338,-2.79879 42.42471,-2.80248 42.42586,-2.804 42.42624,-2.80718 42.42428,-2.81404 42.42688,-2.82512 42.42856,-2.82683 42.42783,-2.82911 42.42872,-2.82958 42.42897,-2.83237 42.42963,-2.834 42.42849,-2.83597 42.42735,-2.84773 42.42555,-2.85396 42.42735,-2.86031 42.42713,-2.86524 42.4252,-2.87224 42.42396,-2.87739 42.41569,-2.89017 42.41585,-2.89493 42.41432,-2.89627 42.41482,-2.89824 42.41521,-2.89879 42.41612,-2.90533 42.41812,-2.91118 42.42328,-2.91953 42.43644,-2.93447 42.43782,-2.93912 42.4383,-2.93921 42.44036,-2.94936 42.44066,-2.95143 42.44086,-2.95259[/map]

 

KM TAPPA: 21
KM PERCORSI: 214
KM MANCANTI: 562
TEMPO: ☀

Se il post ti è piaciuto:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *